Sul progetto Making (of) Love - Interviste e video

Se vuoi che qualcosa sia fatta bene... - Intervista agli autori di Making of love

Da "Ayzad.com"

Sapete già di Making of love? Probabilmente ne avete almeno sentito parlare online, dove sono usciti un sacco di articoli tutti uguali che dicono,  senza nemmeno riassumerli troppo: 

'Ci sono dei ragazzi italiani che fanno un crowdfunding per realizzare un film su una educazione sessuale adeguata ai nostri tempi, che vogliono portare nelle scuole'. Che è molto interessante, d'accordo, ma... >>>

Leggi l'articolo

La controeducazione sessuale

da "Gli Stati Generali"

A scuola è importante che si imparino diverse cose che la vita, qualunque cosa si intenda con questo termine, può non insegnare. Ad esempio, ad accettare il proprio corpo con le sue imperfezioni reali o immaginarie >>

Leggi l'articolo

Making (of) love, il sesso come non se ne parla a scuola

Da "Italia che Cambia"

"E se la scuola mostrasse l'erotismo per ciò che è, al di fuori della gabbia del proibito in cui è da sempre relegato? Più di mezzo secolo dopo i "Comizi d'amore" di Pasolini, il cinema indipendente italiano torna a parlare di sessualità in maniera profonda e originale. Dai registi di "Unlearning" e "Figli della libertà", un altro documentario sull'educazione così com'è e così come potrebbe essere." >>>

Leggi l'articolo

L'educazione sessuale arriva in Italia

da "Frammenti"

Gli Standard europei suggeriscono una concezione olistica dell'educazione sessuale, che comprende non solo la semplice prevenzione dei problemi di salute, ma si focalizza anche sulla sessualità come elemento positivo (anziché principalmente "pericoloso") del potenziale umano e come fonte di soddisfazione e arricchimento nelle relazioni intime. >>

Leggi l'articolo

Perchè in Italia non facciamo educazione sessuale?

Da "The Vision"

L'articolo contiene un podcast con l'intervista a Pip e Filippo" Dietro Making(of)Love c'è la volontà di ribaltare gli stereotipi della sessualità, facendo educazione sessuale anche su quei temi che spesso vengono lasciati in disparte: la sessualità queer, il BDSM, il sesso anale, il feticismo. Questo perché è necessario, finalmente, parlare di sesso. Il progetto è supervisionato da Lucio  e Anna, ma la fase di creazione e scrittura è totalmente affidata a 8 ragazzi dai 18 ai 24 anni." >>>

Leggi l'articolo

Il volantino che fa discutere

da "Voce Controcorrente"

Chiaramente, come in molte di queste iniziative che normalizzano il sesso fluido, libero e non correlato strettamente all'amore, non importa l'orientamento sessuale: adolescenti e ragazzi potranno avere qualsiasi inclinazione sessuale e potranno "raccontarla" alla telecamera. >>

Leggi l'articolo


La storia del progetto in 3 minuti

La tua lezione di educazione sessuale perfetta